Faccio acqua da tutte le parti

Faccio acqua da tutte le parti

In un bel pomeriggio d’aprile il lavandino della cucina ha smesso di fare il suo dovere. Invece di ingurgitare acqua ha pensato bene di sputacchiare in giro il liquido che veniva espulso senza tanti complimenti verso la porta della cucina dove la mia persona rimaneva impalata e inerme ad assistere allo sconsolante spettacolo.

Urge idraulico.

Nonostante le favole e le leggende che si raccontano sulle visite a domicilio di elettricisti e idraulici, e nonostante le amiche ogni tanto dicano, sospirando: “Ah, l’idraulico, che invenzione! Beata te che lo devi chiamare”, a me non piace nemmeno un po’ l’idea: intanto se entra l’idraulico in casa è certo che escono almeno un paio di centoni.. Poi, la rudezza con cui usa i suoi utensili è proporzionale alla delicatezza del mio pavimento (in questo caso parquet, posso già mettere in conto di cambiare due listoni). Quanto alla parte romantica della visita non riesco a trovarci nulla se non la mia totale incapacità a capirci, appunto, un tubo. Sono quelle classiche situazioni dove invidio il  “faccio da me”, ma anche l’amica col marito dalle mani d’oro, o quella che vanta una compagnia di amici che non la lasciano mai sola in queste incombenze extra-casalinghe. Mentre divago cercando di consolarmi con scenari hard con l’acqua della cucina che ci fa da piscina, suona il campanello: è arrivato il mio principe del tubo.

(…)

Riprendo dopo la visita: e spero che i tre puntini vi abbiano fatto sognare. Io? Come da copione: jeans stracciato, fisico da modello, faccia da burbero intrigante…è entrato in cucina, si è ficcato sotto il lavello lasciandomi il posteriore da studiare, ha ripreso fiato dopo 25 minuti e con un sorriso mi ha consegnato parcella e straccio per asciugare a terra.

A me mi ha guardata bene, mi ha pure squadrata, ma solo mentre compilavo l’assegno. Si sarà probabilmente chiesto se ero la persona di cui potersi fidare. In ogni caso, lui lo sa e lo so pure io, conosce dove abito.

Tutto il resto rimane leggenda, almeno per me.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...