La parte dell’altro di Eric Emmanuel Schmitt

Eric Emmanuel Schmitt, single del giorno

La parte dell'altro di Eric Emmanuel Schmitt

 

 

 

 

 

 

 

Cosa sarebbe potuto succedere se Adolf Hitler fosse stato accettato all’Accademia di Belle Arti di Vienna dove aveva fatto domanda?

Quale sarebbe stato il futuro dell’Europa, del mondo intero, se il Fuhrer avesse seguito i corsi di pittura?

Quale sarebbe stato oggi, nel nostro presente, l’assetto mondiale se il percorso del male avesse potuto essere deviato con una pennellata?

Lo immagina, e lo racconta, Eric Emmanuel Schmitt che mette a confronto due ragazzi con un’infanzia terribile e che, a causa di circostanze diverse, fanno scelte diverse, costruendo destini opposti e cambiando il corso della storia.

Da una parte Hitler, rifiutato in Accademia, non esce dalle sue problematiche, e trova consolazione nel nemico da abbattere per salvare la sua Germania: attraverso esaltazione, egocentrismo, personalizzazione deviata, nessuna idea di compassione.

Dall’altra Adolf H, accettato in Accademia, che incontra Sigmund Freud, si ritrova capace di relazionarsi  con l’altro in senso lato, scopre la passione per le cose,  impara a interagire con gli eventi e fa del dolore un mezzo di crescita.

Non un libro facile, questo, che propone due possibilità: uomini della stessa pasta, ma che acqua, lievito e mani diverse creano un mostro e l’olocausto da una parte, o un pittore di fama mondiale e una Germania democratica dall’altra.

Tra i due, donne che illuminano il cammino, pensieri filosofici su religione, razza, successo, psicologia, ipnosi; piccoli grandi flash sulle due guerre, la stupidità umana, la fede, l’amore.

Leggere per credere: senza giudicare, single si allaccia a bene o male, i cui dettagli, però, non vanno mai trascurati.

Una chicca da non perdere: le ultime dieci pagine sono un breve diario di Schmitt che commenta dello scrivere un tal romanzo fino alla sua pubblicazione. Più che interessante, grande lezione sullo scrivere e sull’immaginare tenendo conto della forza di gravità che ci tiene legati alla terra.

Da leggere per:

–          ricordare qualche numero fondamentale della nostra storia

–          vedere l’altra faccia della medaglia

–          imparare a sperare

–          saper intravedere la luce quando tutto sembra buio.

La parte dell'altro di Eric Emmanuel Schmitt

Per approfondire:

eric-emmanuel-schmitt.com

Annunci

2 thoughts on “La parte dell’altro di Eric Emmanuel Schmitt

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...