Un’eredità di Avorio e Ambra, di Edmund De Waal

Un’eredità di Avorio e Ambra, di Edmund De Waal

Edmund De Waal, single del giorno

 

 

 

 

 

Un’eredità di Avorio e Ambra, di Edmund De Waal

Bollati Boringhieri, 2012

The Hare with Amber Eyes (a hidden inheritance)

Edmund De Waal ti porta in viaggio con sé: attraverso la storia (dal 1800 fino ai giorni nostri) la geografia (dal Giappone, all’America, passando per la Russia, l’Austria, la Francia…), i sentimenti (l’amore, la guerra, il razzismo), i valori (la famiglia, gli oggetti, le eredità). Si viaggia con Edmund De Waal a cavallo di miniature giapponesi, i netsuke: eredità di una civiltà antica, di una cultura sofisticata, di un amore per l’accuratezza che trova i confini all’interno del palmo di una sola mano.

“The longer Emmy lives with the netsuke and sees her children playing with them, the more she realises that they are too intimate a gift to have on display. Her closest friend, Marianne Gutmann, has a few of these netsuke – eleven, to be exact – but only in her country house. They have laughed about them together. But how could you explain the sheer number of these unconventional and rather overwhelming foreign carvings to the ladies from the Israelitische Kultusgeimende committee, the IKG – all wearing a small dark ribbon on their dress – who gather to help Galician girls from the shtetls get honest jobs. It would be impossible.”

“The netsuke share their imagery with the Japanese scrolls and gilded screens across the room. They have something to talk with in this room,, unlike Charles’s Moreaus and Renoirs, or Emmy’s silver and glass scent bottles on her dressing table. They have always been objects to be picked up and handled – now they become part of  another world of handled objects.”

 

To read to: learn that collectionism is not just an obsession, but a life path; find an unpath road.

 When reading it: when you feel like to link your rope with your past.

 

Perché leggerlo: per imparare che collezionismo non è solo ossessione, ma un percorso di vita; per trovare una strada ancora non battuta.

Quando leggerlo: quando si ha voglia di riannodare i fili con il proprio passato.

Un’eredità di Avorio e Ambra, di Edmund De WaalUn’eredità di Avorio e Ambra, di Edmund De WaalUn’eredità di Avorio e Ambra, di Edmund De Waal

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...