Gli sdraiati

Unknown-1  Michele Serra, single del giorno 

 

Il mix giusto per mostrare ironia, affetto, malinconia nel raccontare che essere genitore è un work in progress, infinitoooooooooooo…

“Andremo a finire, andrete a finire davanti a uno specchio, ognuno guardando se stesso fisso negli occhi: non è tanto questione di uomini che amano gli uomini (penso agli sciatori dei piani superiori), quello è appena un dettaglio, una variante davvero minima, perché si tratta comunque di amare un altro. Qui si sta parlando invece, di amare e venerare e contemplare senza requie solamente se stessi. E se si discute ancora tanto di Narciso, parecchio tempo dopo lo sciagurato incidente, non è certamente perché, amando se stesso, amava un altro uomo; è perché amare solo se stesso gli impediva di amare un altro; ”

“Che poi è la gloria della giovinezza: perché invecchiare è soprattutto il progressivo spegnersi del movimento. Tutto il resto si sopporta. vederci poco, sentirci poco,  avere tra le gambe una foglia secca e non più un ramo pieno di linfa…Ma muoversi per il mondo come se fosse tuo, quello ti manca come l’aria, come il respiro. Ti manca come te stesso…”

Perché leggerlo: perché sei genitore, perché non lo sei, per guardare il mondo anche in orizzontale.

Quando leggerlo: quanto ti chiedi perché con tuo figlio/a  non c’è dialogo.

Unknown-2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...