Bruce Weber, on the fashion side

Bruce Weber, 29.3.1946, Single of the Day

 

After Bruce, fashion has never been the same. Happy Birthday Mr. Weber!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

You always wonder if you can make plays at the end

 

Annunci

Riccardo III, il diavolo veste il teatro

gassmanAlessandro Gassman, single del giorno

Solo una foto, perché vederne un pezzettino toglierebbe emozione a uno spettacolo di teatro con la T maiuscola, dove Alessandro Gassman decide che Riccardo III vuole la scena, tutta, come solo Shakespeare sa dettare.

Solo una foto, e pure piccola, perché lo spettacolo va visto tutto, ascoltato in ogni parola, vissuto in ogni passaggio, sentito in ciascuna morte.

Ora è a Roma che si può vedere un teatro che è tradizione e innovazione insieme, in cui la scenografia è all’altezza del testo, gli attori seguono il volere del regista, e l’intera compagnia dimostra di sapere quale prezioso gioiello William ha regalato.

Al Teatro Argentina, poi a Faenza, poi a Forlì…

Con chi andare: con te stesso, il tuo migliore amico, chiunque abbia sentito nominare un certo Shakespeare.

terzo

Applausi per Italia anni dieci

sinigaglia   Serena Sinigaglia, single del giorno

Quasi duecento posti, quasi sold out ogni sera, per  due settimane. Italia anni dieci lo vanno a vedere in tanti, nonostante la crisi, nonostante si parli di crisi, nonostante sia una pièce teatrale, arte notoriamente in crisi

Eppure funziona. Sarà il testo intelligente di Edoardo Erba, o la regia calibrata di Serena Sinigaglia o la bravura degli attori – Mattia Fabris, Stefano Orlandi, Maria Pilar Pérez Aspa, Beatrice Schiros, Chiara Stoppa, Sandra Zoccolano – sarà il mix di tutto ciò, ma è bene sottolineare che il sipario del teatro Ringhiera si alza davanti a un folto pubblico.

Italia anni dieci si presenta così: “In una società dove tutti i riferimenti stanno per saltare, dove le sicurezze del passato non esistono più e sul futuro si addensano nubi che nessuno ha il coraggio di scandagliare, le persone si muovono alla cieca, aggrappandosi a qualsiasi cosa che sembri una certezza per non affondare. Come in un film che gira al contrario, i segni s’invertono: non si lavora più per essere pagati, ma si paga per lavorare. E si balla sulla macerie invece di raccoglierle e provare a ricostruire.

Cinico, nevrotico, spietato, ma anche tenero e comico, Italia anni dieci porta lo spettatore nell’occhio del ciclone. E facendolo vorticare nel dramma, restituisce un’immagine caleidoscopica e indelebile della crisi che stiamo attraversando”.

E una chicca in più: Presentando il biglietto di Italia anni Dieci alla biglietteria del Teatro Out Off si potrà avere assistere a “Vera Vuz” con un biglietto al 50%.

Fino al 2 febbraio: andate a teatro gente, andate a teatro…

Con chi andare: con un/una collega di lavoro? Anche un amico va benissimo

Perché andare: perché ha successo, spesso è un motivo più che valido (non sempre, ma spesso)

Maratona di New York…? A Trieste!

      lupanoGiorgio Lupano, single del giorno

 

 

 

 

E’ cominciata con una corsa nel ’91 a Pantelleria, più per gioco che per convinzione, ma da allora non ha più smesso di correre. E ne ha fatto persino un lavoro teatrale. Edoardo Erba è con “Maratona di New York” alla quarta edizione italiana, l’ha visto tradotto in 17 lingue, e 3 giorni fa c’è stata la prima a Parigi con l’ennesima conferma.

Maratona di New York vale una corsa a Trieste: dal 15 al 19 gennaio, Cristian Giammarini e Giorgio Lupano corrono per 53 minuti al Teatro Rossetti (cronometro alla mano, se siete scettici), e ad ogni passo si raccontano, espellendo tossine, pregi e difetti di un’amicizia. Una storia in crescendo, a tratti comico a tratti drammatico, con un finale a sorpresa dove manca il fiato anche a noi, seduti in poltrona.

Con chi andare: perfetto in coppia genitore/figlio, ma anche due amici/amiche.

Perché andare: per uscire dallo stereotipo del teatro nel nostro dna, per rimanere ipnotizzati dal tam tam di quei passi sul palco che ritmano il senso della vita, per farsi prendere emotivamente dalla storia di un’amicizia che potrebbe essere la nostra.

Quando andare: dopo Trieste, il 23 gennaio a Bologna…

 

Per approfondire: http://www.edoardoerba.comhttp://www.ilrossetti.it

 

MARATONA NEW YORK