Gandhi, pacific revolution to the best evolution

Mohandas Karamchand Gandhi, 2.10.186930.1.1948, Single of the Day

 

 

“Gandhi fervently opposed the partition of his country into India and Pakistan. Seeing his country tear itself apart galvanised the 78-year-old Mahatma into action. Beginning in Calcutta, he worked with Muslim leaders there, declaring that he would not leave until every Muslim in the city felt safe. In Delhi he went on hunger strike until representatives of every community signed a declaration protecting Muslim rights. He walked from village to village, mediating and calling for an end to the violence, determined not to rest until the killing stopped.
On 30 january 1948 the entire country was dumbstruck. Gandhi had been assassinated by a Hindu extremist. with his death he had achieved his final goal: the fighting  had finally stopped”.

We Have a Dream – Mahatma Gandhi, Martin Luther King, Nelson Mandela.
at De Niewe Kerk, Amsterdam, 16.9.2017 – 4.2.2018 (10 am – 5 pm, daily)

Annunci

Amsterdam is not an island

IMG_5603  La bicicletta, Single of the Day

 

 

To see sky, clouds, and lights above Amsterdam go to FOAM.

To look for moving, trendy, swinging aspects in the whole world goes to FOAM.

Fotografiemuseum is all about photography, a must to see, the perfect excuse to go to Amsterdam and looking at the city with new eyes.

Change your point of view to see a better world.

sky nuvole rijks

 

 

Un salto al di là del canale tra Amsterdam e Venezia

‘THE BRIDGE’ presenta quattro game-designers ad Amsterdam e Venezia contemporaneamente.
A fine maggio un ‘ponte’ eccezionale collegherà il rinato cuore culturale dell’Olanda, la piazza Museumplein di Amsterdam, e Venezia, che quest’anno ospiterà la 55esima edizione della rassegna d’arte contemporanea più conosciuta al mondo: la Biennale.
Il ponte sarà costituito da un collegamento in diretta tra due maxi schermi, collegati tra loro tramite internet e una videocamera particolare, la Kinect. Tra il 27 maggio e il 10 giugno i visitatori delle due città, che si troveranno davanti a questi schermi, potranno vedersi, incontrarsi e giocare insieme.
Attualmente alcuni collettivi di designer olandesi stanno sviluppando quattro giochi selezionati in base alle loro potenzialità di interazione in un open game. Sander Veenhof, Heinze Havinga e Rachel Kremer, Stijn Kuipers, Priscilla Haring e Sebastian Michailidis e il collettivo Zesbaans hanno cercato una risposta alla domanda: com’è possibile dare forma artistica all’incontro tra i visitatori di due città europee utilizzando un gioco? Grazie alla tecnologia Kinect, ben nota grazie ai giochi per X-Box, e a internet, le persone presenti nelle due location potranno comunicare tra loro con il movimento. Grazie all’applicazione sviluppata dai designer per quest’occasione, i partecipanti potranno entrare a far parte di un quadro, ballare insieme, o addirittura fare fierljeppen, una sorta di salto con l’asta sopra ai canali, tipico della provincia della Frisia.
E via Facebook si possono inviare a tutti gli amici, le immagini scattate.
Inoltre sono stati selezionati anche i game-concepts di 4 gruppi di studenti di università e accademie olandesi. I progetti scelti provengono dall’indirizzo Gamedesign, New Media of Interaction Design della Scuola Superiore per le Arti di Utrecht, la Scuola Superiore di Amsterdam e la Gerrit Rietveld Academie. In totale dunque verranno presentati otto giochi.

27 maggio – 8 giugno 2013
ogni giorno dalle 10.00 alle 20.00 
Amsterdam: Museumplein (presso il laghetto)
Venezia: Riva Ca’ di Dio (vicino alla fermata Arsenale)

Per approfondire: DropStuff

Un salto al di là del canale tra Amsterdam e Venezia

Philippe Petit, Twin Towers  New York , 1974