Hoyiningen, no less than beauty

QUO8Yxkq34DIMWgIcp3lybMcBm14Cg7Ug9fQp--nAw-T10Lo0OLjHV8C92ttpD_MJXtLeA=s85.jpg   George Hoyiningen Huene, 4.9.1900 – 12.9.1968, Single of the Day

 

“The gest transformed in something else”

 

e87cc3637ee6fce50fe785cff4d3a8b3.jpg

 

Annunci

Beautiful feelings for a beautiful world

Herb_RittsHerb Ritts, 13.08.1952-26.12.2002, Single of the Day

 

 

 

“I think a lot of the time these days people are so concerned about having the right camera and the right film and the right lenses and all the special effects that go along with it, even the computer, that they’re missing the key element”.

“Trovo che oggi molto spesso ci si preoccupi troppo di avere la macchina giusta, la pellicola giusta, il giusto obiettivo e tutti gli effetti speciali che li accompagnano, per non parlare del computer. Si trascura la cosa essenziale, che è trovare il proprio stile, procedere a tentoni per riuscire a fare finalmente le cose come si sentono”.

Thank you Mr. Ritts for sharing your feelings with us.

IMG_1116

La gomma fa “eco” e si tinge di fashion

Barbara D’Altoè, single del giorno

FotoFlexer_Photo

 

 

 

 

 

 

Non tutti sanno che pneumatico vuole l’articolo “lo”: lo pneumatico. Ora lo sapete. E non tutti sanno che Barbara D’Altoè sta per saltare sulla passerella della moda londinese con lo pneumatico. Ora lo sapete.

E’ lunica stilista italiana invitata a partecipare al FDC Young Designer Awards, prestigioso evento di moda che celebra il lavoro di giovani stilisti da tutto il mondo: sarà l’occasione tra le più ambite per presentare la propria collezione ad un pubblico di fashionist e addetti stampa.

Barbara D’Altoè, artista trevigiana, è a capo di Maison Ròde, casa di moda presente nel circuito italiano ed europeo, da due anni. Laureata all’Accademia di Belle Arti di Venezia, dotata di  una forte indole  creativa,  si accosta inizialmente  alla  pittura, sperimentando poi fotografia e installazioni, per rimanere incantata dal materiale gomma e farlo suo.

Barbara, con sperimentazione e ricerca, è riuscita a trasformare la pesantezza della gomma nella leggerezza della moda: cambiando forma a un materiale considerato lo scarto per eccellenza lo ha reso chic, accompagnandolo – è il caso di dire – dalla spazzatura alla passerella.

Le proposte di Barbara sono amalgamate tra loro con materiali di pregio quali cadì, seta e lana nelle loro diverse declinazioni, pelle ed eco pelle ricavati da scampoli riciclati da fabbriche di divani e gli scarti di camera d’aria, copertoni e gomma, esaltati come i più nobili tra gli elementi.

Ecologia, diversità, grinta caratterizzano tutti i modelli della casa Maison Ròde.

La sfilata londinese sarà accompagnata dalla musica selezionata dalla sound designer trevigiana Federica Baretti, in arte Teknoire, giornalista, dj ed esperta di musica industriale e di suoni/rumori riciclati.

Quest’anno le collezioni si ispirano all’icona della moda Alexander McQueen, scomparso nel 2010.

 

Dove: Nobel Suite, Pullman London Hotel, St. Pancras 100 -110 Euston Road, London

Quando: sabato 26 ottobre  2013 ore 17.00

 

Perché andare: il made in Treviso è più cool a Londra.

Con chi andare: amica o amico inglese, con amante dello shopping.

La gomma fa "eco" e si tinge di fashion

©2013 {Andrea Gottardi Photography.com}
{Hair and Make-Up: Daniela Grava & Il Pettine Volante}

La gomma fa "eco" e si tinge di fashion

©2013 {Andrea Gottardi Photography.com}
{Hair and Make-Up: Daniela Grava & Il Pettine Volante}

Per approfondire:

maisonrode.com

andreagottardiphotography

ilpettine.volante