Un salto al di là del canale tra Amsterdam e Venezia

‘THE BRIDGE’ presenta quattro game-designers ad Amsterdam e Venezia contemporaneamente.
A fine maggio un ‘ponte’ eccezionale collegherà il rinato cuore culturale dell’Olanda, la piazza Museumplein di Amsterdam, e Venezia, che quest’anno ospiterà la 55esima edizione della rassegna d’arte contemporanea più conosciuta al mondo: la Biennale.
Il ponte sarà costituito da un collegamento in diretta tra due maxi schermi, collegati tra loro tramite internet e una videocamera particolare, la Kinect. Tra il 27 maggio e il 10 giugno i visitatori delle due città, che si troveranno davanti a questi schermi, potranno vedersi, incontrarsi e giocare insieme.
Attualmente alcuni collettivi di designer olandesi stanno sviluppando quattro giochi selezionati in base alle loro potenzialità di interazione in un open game. Sander Veenhof, Heinze Havinga e Rachel Kremer, Stijn Kuipers, Priscilla Haring e Sebastian Michailidis e il collettivo Zesbaans hanno cercato una risposta alla domanda: com’è possibile dare forma artistica all’incontro tra i visitatori di due città europee utilizzando un gioco? Grazie alla tecnologia Kinect, ben nota grazie ai giochi per X-Box, e a internet, le persone presenti nelle due location potranno comunicare tra loro con il movimento. Grazie all’applicazione sviluppata dai designer per quest’occasione, i partecipanti potranno entrare a far parte di un quadro, ballare insieme, o addirittura fare fierljeppen, una sorta di salto con l’asta sopra ai canali, tipico della provincia della Frisia.
E via Facebook si possono inviare a tutti gli amici, le immagini scattate.
Inoltre sono stati selezionati anche i game-concepts di 4 gruppi di studenti di università e accademie olandesi. I progetti scelti provengono dall’indirizzo Gamedesign, New Media of Interaction Design della Scuola Superiore per le Arti di Utrecht, la Scuola Superiore di Amsterdam e la Gerrit Rietveld Academie. In totale dunque verranno presentati otto giochi.

27 maggio – 8 giugno 2013
ogni giorno dalle 10.00 alle 20.00 
Amsterdam: Museumplein (presso il laghetto)
Venezia: Riva Ca’ di Dio (vicino alla fermata Arsenale)

Per approfondire: DropStuff

Un salto al di là del canale tra Amsterdam e Venezia

Philippe Petit, Twin Towers  New York , 1974

Annunci

Il documentario “Ai Weiwei – Never Sorry” a Venezia

Venerdì 31 maggio (h. 17.30/20.30)
e sabato 1 giugno (h. 17.30)
alla casa del Cinema Pasinetti il documentario
di Alyson Klayman “Ai Weiwei – Never Sorry”,
sull’artista concettuale dissidente cinese cui
è dedicato il padiglione tedesco Biennale d’Arte.
Biglietti 6/5 euro.
La Casa del Cinema-Videoteca Pasinetti, Palazzo Mocenigo – San Stae 1990 Fermata San Stae, Venezia

Invece,

alla Biennale di Venezia: un libretto nero (di Ai Weiwei) contro 1.055.498.000 libretti rossi (di Mao Tse Tung)

Il documentario "Ai Weiwei – Never Sorry" a Venezia